Salerno: deceduto l'anziano ferito con una pietra. Moglie morta d'infarto dopo l'aggressione

Vedendo il marito in quelle condizioni la donna era stata colta da un infarto fulminante. Il presunto responsabile è un 20enne di Olevano

Non ce l'ha fatta Vito Manzi, l'uomo di 81 anni colpito a morte da una pietra scagliata ieri da un giovane a Olevano sul Tusciano, in provincia di Salerno.

L'anziano è deceduto nella notte nel reparto di rianimazione dell'ospedale Ruggi del capoluogo campano, mentre la moglie era già morta con un infarto fulminante che secondo quanto detto dai medici sarebbe stato causato dallo spavento che si è presa durante le fasi del soccorso del marito colpito da un sanpientrino a un occhio. La donna, Carmela Bufano, aveva 70 anni.

L'uomo sarebbe stato aggredito in una piazza per cause ancora da chiarire da un giovane che è stato già identificato: si tratta di un 18enne del posto denunciato a piede libero per l'ipotesi di reato di omicidio preterintenzionale.

La lite degenerata in delitto è avvenuta nella piazza Umberto I della frazione Ariano, il violento alterco secondo una prima versione fornita dagli investigatori sarebbe nato da una discussione tra il ragazzo e l'anziano sulla precedenza a sedersi su un gradino.


Il corpo di Manzi intanto è stato portato nell'obitorio dell'ospedale per eseguire l'autopsia che dovrà chiarire le esatte cause della morte.

(in aggiornamento)

Cadavere scandicci

  • shares
  • Mail