La Spezia, uccide l’ex moglie e si dà alla fuga: Salvatore Iemma si è costituito

L'uomo si è costituito in carcere dopo 24 ore di fuga.

omicidio lagonegro

    15 agosto: si sono concluse dopo 24 ore le ricerche di Salvatore Iemma, sospettato di aver ucciso la moglie con tre colpi di pistola. L’uomo, 47 anni, si è costituito presso il carcere di Massa Carrara, confessato di essere l’autore del delitto. Iemma, lo rendono noto le forze dell’ordine, era stato da poco rinviato a giudizio insieme ad altre 17 persone per estorsione al termine di una indagine per sfruttamento della prostituzione legato all’ attività di un noto night club spezzino, chiuso tre anni fa.

Omicidio in famiglia la notte scorsa a Sarzana, in provincia di La Spezia. Antonietta Romeo, 40 anni, è stata trovata in fin di vita nella sua abitazione è ed deceduta durante il trasporto in ospedale, uccisa da almeno tre colpi di pistola.

A sparare sarebbe stato l’ex marito della donna, Salvatore Iemma, 47enne originario di Sarzana, di cui non si hanno notizie da ieri sera. Secondo l’ultima ricostruzione degli inquirenti, l’uomo avrebbe ucciso la moglie e sarebbe poi fuggito portandosi via l’arma del delitto.

Iemma, titolare di una ditta di costruzioni, è in fuga a bordo di una Mazda di colore scuro, mentre in tutta l’area sono stati istituiti posti di blocco e le sue foto diffuse in tutte le questure della zona, da La Spezia a Massa Carrara.

La caccia all’uomo prosegue ormai da ore, mentre continuano i rilievi sulla scena del crimine, alla ricerca di elementi che possano spiegare l’accaduto e aiutare a ricostruire con esattezza la dinamica di questo ennesimo femminicidio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail