Reggio Calabria, agguato in strada: ucciso Cosimo Demeca

La vittima è stata uccisa mentre stava rincasando insieme alla sua famiglia. All'esecuzione hanno assistito la moglie e le due figlie.

agguato-Primavalle

Agguato mortale nella notte a Bianco, comune di 4 mila abitanti in provincia di Reggio Calabria, dove intorno all’1.30 di ieri è stato ucciso a colpi di fucile il 45enne Cosimo Demeca mentre stava rincasando in contrada Valle insieme alla sua famiglia.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, l’uomo è stato ucciso quando, giunto in prossimità della sua abitazione, stava facendo manovra per parcheggiare l’auto. L’assassino era nascosto nella radura, quasi sicuramente in attesa della vittima. E’ uscito fuori armato di fucile, si è avvicinato all’auto e ha esploso un solo colpo che ha raggiunto la vittima alla testa.

Cosimo Demeca è deceduto all’istante, mentre la moglie e le due figlie che si trovavano con lui sono rimaste illese.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Gruppo di Locri e della Compagnia di Bianco che hanno avviato le indagini e stanno raccogliendo tutti gli elementi necessari alla ricerca dell’assassino: Demeca, muratore di professione, era incensurato e non aveva alcun legame con la criminalità organizzata.

Nessuno dubbio sul fatto che si sia trattato di una vera e propria esecuzione e che il destinatario dell’agguato fosse proprio lui, ma per capire i motivi di questa tragedia bisognerà attendere che le forze dell’ordine facciano il proprio lavoro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail