Catania: 3 quintali di marijuana nel camper, 7 arresti

In manette cinque italiani e due albanesi.

Trasportava 3 quintali di marijuana il camper fermato dalla Guardia di finanza stamattina in Sicilia, all'interno del parcheggio del centro commerciale "Porte di Catania".

Se immessa sul mercato e venduta al dettaglio la droga avrebbe prodotto guadagni illeciti per circa 2 milioni di euro. Le fiamme gialle di Catania hanno arrestato sette persone: un catanese al volante del camper, quattro brindisini e due albanesi.

Il mezzo era stato noleggiato a Brindisi, da dove era partito con il carico di marijuana. A insospettire i militari della finanza durante i loro servizi di controllo la discussione tra gli occupanti del camper e altre persone che erano già nel parcheggio del centro commerciale a bordo di due diverse auto, una Smart e una Fiat Punto.

Dopo un fitto parlare al volante del camper è andata una persona diversa da quella che lo conduceva prima, a quel punto la Gdf è entrata in azione chiedendo i documenti e controllando il van.

I due albanesi hanno tentato la fuga con la Smart ma sono stati subito bloccati, i quattro pugliesi hanno fatto altrettanto ma poco dopo sono stati rintracciati e arrestati.

Secondo chi indaga la droga era arrivata in Puglia all'Albania e la sua destinazione finale doveva essere la Sicilia. In manette sono finiti Davide Torrisi, catanese di 28 anni, i brindisini Giuseppe Lazzoi, 30 anni, Gianluca Galluzzo, 31, Marco Vitasevik, 31, e Giuseppe Petraglia, 30 anni, e gli albanesi Celay Sabaudin, 46 anni, e Dervishay Dritan, di 31.

(Nel video in alto: sequestrati 480 kg di marijuana - Brindisi, febbraio 2014)

COLOMBIA-CANNABIS-LEGALIZATION

  • shares
  • Mail