Cane massacrato a Breno: già individuati i responsabili?

La notizia era stata diffusa in esclusiva dal quotidiano Brescia Oggi. A tutta la scena avrebbe assistito un minorenne.

Avrebbero preso la direzione giusta le indagini dei carabinieri in merito al cane barbaramente ucciso da tre uomini sulle alture sopra Breno (Brescia). Il caso è scoppiato grazie ad alcune foto fatte da un escursionista che si trovava nella zona, foto che sono state pubblicate ieri dal quotidiano Brescia Oggi.

I militari dell'Arma dopo aver acquisito le immagini sarebbero già sulle tracce dei tre aguzzini del cane, massacrato a colpi di pietra e bastone nell'area del passo Crocedomini.

Gli scatti sono di alta qualità e avrebbero già permesso di individuare i responsabili, scrive oggi il quotidiano che ha dato in esclusiva la notizia. Per il reato, previsto dall'articolo 544/bis del codice penale, si può procedere d'ufficio quindi le indagini sono partite immediatamente anche senza alcuna denunzia.

La sequenza fotografica recapitata in forma anonima a Brescia Oggi mostrerebbe prima il pestaggio a bastonate dell'animale da parte di un uomo seguito poi da calci e colpi di pietra sferrati contro l'animale dopo l’arrivo di altri due uomini.

Quando il cane era ormai agonizzante a terra, uno dei tre gli ha spaccato la testa con una pietra. A tutta la scena avrebbe assistito anche un minorenne, come immortalato nelle foto.

L'uccisione del cane si sarebbe consumata nell’ambiente dei mandriani, le motivazioni del gesto per ora restano ignote, ma l'animale apparteneva a uno dei tre uomini che l'hanno ammazzato che se rintracciati risponderanno dell'uccisione di animale senza necessità e con crudeltà, anche se l'Enpa (Ente nazionale protezione animali) nel presentare il suo esposto in procura ha ipotizzato una serie di reati più gravi.

30_18_bso_f1_389_1_resize_597_334

(Nel video in alto: Guardia giurata uccide un cane a colpi di pistola - Frattamaggiore, maggio 2014)

  • shares
  • Mail