Baby squillo ai Parioli: nuovo arresto per uno dei condannati

Ordinanza di custodia cautelare per stalking a carico di Mario Michael De Quattro

È stato raggiunto da un nuovo provvedimento restrittivo Mario Michael De Quattro, il 30enne romano già al centro dell'inchiesta sulle baby squillo che si prostituivano in un appartamento dell'esclusivo quartiere Parioli di Roma.

Lo scandalo scoppiò in tutta la sua deflagrante portata quest'inverno, i clienti delle lucciole erano uomini affermati e facoltosi, tra loro - come si ricorderà - anche il marito della parlamentare di Forza Italia Alessandra Mussolini, manager FS, nonché ex ufficiale della Guardia di finanza.

De Quattro è stato condannato in primo grado con il rito abbreviato a quattro anni di carcere nell'ambito del processo sullo sfruttamento della prostituzione anche di ragazzine minorenni. L'uomo è stato giudicato colpevole di una tentata estorsione, da 1.500 euro, ai danni di una delle ragazzine dopo aver girato un video in cui insieme facevano sesso.

Il nuovo arresto è invece per l'accusa di stalking e si riferisce a tutta una serie di atteggiamenti intimidatori e persecutori - telefonate, messaggi, minacce e aggressioni - che De Quattro avrebbe rivolto all'ex fidanzata che nell'autunno scorso, con l'inchiesta sulle baby prostitute dei Parioli venuta a galla, lo aveva lasciato.

La ragazza si è rivolta ai carabinieri dei nucleo investigativo di via Inselci denunciando i comportamenti dell'ex. Concluse le indagini a carico di De Quattro il gip del tribunale di Roma ha emesso una nuova ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari: le ipotesi di reato contestate sono stalking, atti persecutori e lesioni personali.

 baby squillo parioli

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail