Verona: arrestato camionista che violentava ragazzine

Gli episodi denunciati sono avvenuti nel parcheggio di un centro commerciale. In manette un autotrasportatore portoghese, già condannato nel suo Paese per fatti analoghi.


    Aggiornamento 12.51. Il camionista finito in manette con l'accusa di violenza sessuale è stato incastrato dall'ultima aggressione ai danni di un donna, palpeggiata nel parcheggio del centro commerciale "Corti Venete" di San Martino Buon Albergo (Verona). L'autotrasportatore aveva parcheggiato per fare una sosta ma appena trovatosi davanti una donna veronese ha allungato le mani, ripreso con sufficiente definizione da una telecamera. L'uomo è stato così riconosciuto e arrestato.

Adescava ragazzine di cui poi abusava l'autotrasportatore portoghese arrestato oggi dai carabinieri della compagnia di Verona con l'accusa di violenza sessuale continuata nei confronti di minorenni.

I militari dell'Arma indagavano da circa un mese su tre casi denunciati avvenuti nei parcheggi di un centro commerciale della provincia di Verona.

Secondo gli investigatori tuttavia le violenze sessuale commesse dall'autotrasportatore sarebbero di più, perché alcune vittime non avrebbero denunciato gli abusi subiti.

Tra l'altro secondo le prime informazioni il camionista ha già sulle spalle un condanna per reati analoghi in Portogallo.

I carabinieri sono riusciti a risalire a lui dopo certosine indagini e grazie a un attento esame dei filmati delle telecamere di video sorveglianza all'esterno e centro commerciale.

L'uomo è stato tradotto in carcere a disposizione dell'autorità giudiziaria mentre li accertamenti proseguono su episodi di violenza segnalati anche in altre città del nord-ovest.

(Nel video: Violenza sessuale in autobus - Verona, gennaio 2013)

Carabinieri Verona nas

  • shares
  • Mail