Anziana assassinata, il dna inchioda un 24enne

Si chiamerebbe Bogdan Erdei Romeo e starebbe per essere estradato dalla Romania l'uomo che ha ucciso l'anziana donna in provincia di Vibo Valentia

Inizialmente si pensava che Lucia Ioppolo fosse morta di crepacuore dopo avere sorpreso i ladri dentro casa sua a Soriano Calabro, centro di 2.500 abitanti della provincia di Vibo Valentia.

Era il 23 novembre scorso e i banditi, dopo avere messo a soqquadro l'abitazione dell'anziana donna, si erano dileguati, inseguiti da un mandato di cattura.

Si è poi scoperto che l'anziana era in realtà morta per soffocamento: le successive indagini hanno orientato i sospetti degli inquirenti sul cittadino romeno che all’epoca conviveva con i propri genitori in un’abitazione vicina a quella dell'anziana donna, rifugiatosi in Romania proprio all’indomani dell’omicidio dell’anziana.

Questa mattina Bogdan Erdei Romeo, un 23 enne, è stato raggiunto dal mandato di arresto europeo ed accusato dell’omicidio di Lucia Ioppolo e a breve verrà estradato in Italia per difendersi nel processo che lo accusa di furto e omicidio. Le indagini, condotte dai Carabinieri, hanno portato all'arresto del ragazzo grazie alla prova del dna: Romeo sarebbe stato sorpreso dall'anziana a rovistare fra i mobili della sua abitazione, dove avrebbe lasciato tracce di dna. Successivamente tornato in Romania, era ritornato a Soriano dopo diversi mesi nel tentativo di sviare i sospetti. Simulando un controllo casuale i Carabinieri hanno compiuto un campionamento biologico salivare, analizzato dal Ris di Messina, che ha comparato le tracce biologiche rinvenute sotto le unghie della vittima: la Procura di Vibo ha quindi emesso un mandato di arresto europeo per Bogdan il quale sarà a breve estradato in Italia.

I dettagli dell’operazione, denominata “Nemesi”, saranno resi noti oggi alle 11.30 durante una conferenza presso la Procura della Repubblica di Vibo Valentia.

Rapina-in-casa-anziana-muore-Vibo-

  • shares
  • Mail