Violentano donna incinta a Vicenza: arrestati 2 militari USA

Uno dei due soldati ha tentato il suicidio appresa la notizia della denuncia. Il sindaco di Vicenza scrive al Ministro della giustizia Orlando.

Due militari USA sono stati arrestati a Vicenza con l'accusa di aver violentato una prostituta incinta, al sesto mese di gravidanza.

I due soldati degli Stati Uniti in servizio nel capoluogo veneto tolta la divisa trovavano tutto il tempo di andare in giro a prostitute, solo che poi non volevano versare la somma pattuita all'inizio ma pretendevano la prestazione a suon di botte.

Così secondo la ricostruzione dei carabinieri che dopo accurate indagini oggi hanno eseguito l'arresto. La violenza sarebbe avvenuta nella notte a cavallo tra il 14 e il 15 luglio: dopo aver concordato una prestazione sessuale con la lucciola, una donna romena, i due militari, per la precisione paracadutisti, l'avrebbero prima picchiata con ferocia e poi costretta a fare sesso.

Non contenti prima di scappare avrebbero rubato il denaro dalla borsa della vittima. Gli statunitensi finiti in manette si chiamano Gray Gerelle Lamarcus, di 22 anni, e Edil McCough, di 21. Entrambi sono destinatari di un'ordinanza di custodia cautelare richiesta dalla procura di Vicenza.

Tra l'altro il primo, in servizio alla caserma Dal Din, è già coinvolto in un'altra indagine per una violenza sessuale subita da una minorenne vicentina. L'uomo, dopo aver saputo della denuncia da parte della vittima romena, avrebbe tentato il suicidio e si trova adesso ricoverato in ospedale. Il commilitone è invece in carcere.

Ora che succederà? I due militari finiranno mai davanti a una corte di giustizia italiana? Il maggiore Mike Weisman, portavoce della 173esima brigata, ha già detto che:

"Secondo gli accordi Sofa (Status of forces agreement), gli Stati Uniti chiedono alla nazione ospitante il trasferimento della giurisdizione in tutti i casi in cui personale militare statunitense è coinvolto".

Il sindaco di Vicenza qualche giorno fa con una missiva spedita al Ministro della Giustizia Andrea Orlando lo ha invitato a esprimere parere negativo se dal Segretario alla giustizia Usa arrivasse una richiesta di questo tipo, in modo da far giudicare in Usa i due paracadutisti. Vedremo come andrà a finire.

(Nel video in alto: "Vicenza non è una città di guerra". I NoDalMolin entrano nell'area militare USA - maggio 2012)

MEXICO-USA-CANADA-DEFENCE

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail