Verona: sequestrata una tonnellata di alimentari scaduti

Blitz dei NAS di Padova in un negozio che vendeva alimenti di origine estera.

Più di una tonnellata di prodotti alimentari scaduti è stata sequestrata questa mattina dai carabinieri del NAS di Padova in un esercizio commerciale di Verona specializzato in cibi e bevande di origine estera. Alimenti appunto scaduti sulle cui confezioni era stata modificata la data, in modo da trarre in inganno gli ignari clienti.

I militari dell'Arma del Nucleo antisofisticazione e sanità durante un controllo hanno trovato una confezione di acetone e due timbri, da lì il sospetto che sugli alimenti preconfezionati esposti in vendita fossero state applicate delle etichette con una nuova e truffaldina scadenza, dopo aver cancellato la data originale con il solvente.

E così era: dai successivi accertamenti è risultato che la merce in vendita era scaduta da alcuni mesi. Così è scattato il sequestro che ha riguardato 1.100 chili di formaggi, salumi, conserve, scatolame vario e bevande in un negozio della catena "Milcov“.


I Nas hanno sequestrato anche i timbri e le nuove etichette mentre il titolare dell'attività commerciale, un cittadino romeno, se l'è cavata con una denuncia alla procura della Repubblica di Verona per frode in commercio.

La catena Milcov, fondata da una imprenditrice romena, in Italia ha diversi punti vendita: oltre a Verona, a Padova, Torino, Firenze e Roma.

(nel video: Gdf sequestra 300mila barattoli di conserva scaduti - Napoli, febbraio 2012)

Carabinieri Verona nas

  • shares
  • Mail