Gubbio, abusava di 3 fratellini: arrestato un 65enne

Si scava nella vita dell’uomo alla ricerche di eventuali complici. C’è il forte sospetto che non sempre abbia agito da solo.

È pesantissima l’accusa contestata a un uomo di 65 anni, invalido civile, arrestato dai carabinieri di Gubbio per violenza sessuale ai danni di tre minorenni, tutti fratelli, costretti a stare al suo gioco perverso in cambio di regali e piccole somme di denaro.

Tre le piccole vittime di età compresa tra i 9 e i 13 anni, da poco trasferitesi insieme alla famiglia nei pressi dell’abitazione del 65enne, tra i comuni di Gubbio e Gualdo Tadino. L’uomo, approfittando dello stato di bisogno della famiglia dei piccoli, sarebbe riuscito ad adescare i tre bambini e attirarli nel garage di casa sua.

Lì, secondo quanto ricostruito nel corso di una lunga e delicata indagine, l’uomo avrebbe costretto i tre fratellini a guardare film pornografici e subire abusi sessuali. In cambio l’orco avrebbe dato loro qualche spicciolo e fatto qualche regalo, così da spingere le piccole vittime a tornare.

Ad incastrare il 65enne sono state le intercettazioni telefoniche e ambientali. Gli inquirenti, dopo la prima denuncia, hanno tenuto sotto controllo l’uomo, monitorato i suoi incontro e il suo comportamento fino a quando ha attirato in quel garage il bimbo di 9 anni. Prima che potesse iniziare ad abusare di lui, gli agenti sono entrati in azione e hanno fatto scattare le manette.

L’arresto è avvenuto qualche settimana fa, me le indagini sono ancora in corso. C’è il forte sospetto che l’uomo non abbia sempre agito da solo e in questi giorni si stanno verificando le posizioni degli amici più stretti dell’anziano e le sue frequentazioni. Si ipotizza un coinvolgimenti di elementi residenti nei comuni vicini e anche in altre regioni d’Italia, ma saranno le indagini a fornire un quadro più chiaro.

Pedofilia online

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail