Truffe online, carabinieri di Barletta arrestano 4 persone

Almeno 70 truffe online, per migliaia di euro intascati dalla banda con base a Canosa di Puglia.

Avrebbero adescato i clienti pubblicando su siti internet annunci di vendita di telefoni cellulari e articoli sportivi ma dopo aver incassato le somme richieste la merce non veniva mai spedita, semplicemente non c'era, era tutta una truffa.

A scoprire il raggiro i carabinieri di Barletta che dopo le indagini hanno individuato e sgominato un gruppo criminale specializzato nelle truffe online.

La banda era composta da quattro persone, tutte finite in manette oggi, in esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Trani nei confronti di quattro persone di Canosa di Puglia (BAT).

Gli indagati dovranno rispondere dell'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di truffe informatiche mediante fittizie vendite via web su un sito di e-commerce.

La base logistica della banda era proprio a Canosa di Puglia, le vittime delle truffe invece sono sparse per tutto il territorio nazionale, da un capo all'altro della penisola.

Secondo gli accertamenti degli investigatori il gruppo avrebbe messo a segno una settantina di truffe per migliaia di euro intascati.

(Nel video in alto: "Homeless", scoperta truffa online - Pescara, marzo 2011)

Arresti a Reggio C.

(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail