Crispiano: 81enne ferisce la moglie e si suicida

L'uomo si è tolto la vita impiccandosi a una trave.

Tragedia ieri pomeriggio nel tarantino, a Crispiano, dove un uomo di 81 anni si è suicidato nella cantina della sua abitazione dopo aver ferito la moglie.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti al culmine di una lite per non meglio precisate questioni familiari l'uomo ha percosso la moglie di 64 anni con un oggetto contundente provocandole delle ferite al capo.

La donna con la testa insanguinata è riuscita a guadagnare la porta di casa, nel centro di Crispiano, e fuggire in strada per chiedere aiuto ai vicini. A quel punto l'uomo è sceso nella cantina dell'abitazione e si tolto la vita impiccandosi a una trave.

I vicini di casa agli investigatori dei carabinieri accorsi sul posto hanno raccontato che le liti tra marito e moglie, entrambi di origine albanese, negli ultimi tempi si erano fatte più frequenti, nessuno però poteva presagire il dramma.

Sono stati gli stessi vicini a scoprire per primi il cadavere dell'81enne chiamando poi il 112: erano già accorsi sul luogo, dopo aver sentito le urla della coppia. Le indagini sono state condotte dai militari dell'Arma di Crispiano e dai colleghi della compagnia di Massafra (Taranto).

(Nel video in alto: 93enne suicida a Caltanissetta - novembre 2012)

Suicidio crispiano

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail