Camorra: arrestati 17 esponenti del clan Moccia

Operazione di carabinieri e polizia a Napoli e in provincia: in manette 17 esponenti del clan camorristico dei Moccia

Maxi operazione contro il clan della camorra Moccia. Polizia e carabinieri, questa mattina, hanno effettuato un vero e proprio blitz, arrestando 17 persone nel Napoletano. I fermati sono indiziati di associazione di tipo mafioso, porto abusivo di arma da fuoco ed estorsione, aggravati dalle finalità mafiose. Secondo le indagini della Dda di Napoli, il gruppo si era esteso, dal rione Salicelle di Afragola, a Casoria, Caivano, Crispano e Cardito.

Un cambiamento dovuto a una scissione, che ha causato un conflitto interno al gruppo con alcuni omicidi. L'operazione di polizia e carabinieri è scattata all'alba e ha interessato Napoli, Afragola e Casalnuovo di Napoli. Al lavoro, gli agenti della Squadra Mobile di Napoli e i militari del Nucleo investigativo di Castello di Cisterna. Il decreto di fermo è stato emesso dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli.

Pochi giorni fa, c'era stata un'altra imponente operazione contro la camorra: otto le ordinanze di custodia cautelare in carcere per esponenti dei clan De Sena, Egizio, Tortora, Crimaldi e Veneruso. La camorra, in questo caso, operava prevalentemente nei Comuni di Acerra e Casalnuovo di Napoli. Per gli otto, le accuse andavano da omicidio a tentato omicidio, a porto abusivo di arma da fuoco, con l'aggravante della finalità mafiosa.

Erano stati anche questa vota i carabinieri del Nucleo investigativo di Castello di Cisterna a intervenire, dopo che il provvedimento era stato emesso dal Gip presso il Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia del capoluogo campano. L'indagine riguardava, in particolare, quattro omicidi commessi tra la primavera e l'autunno del 2002.

Blitz contro camorra

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail