Padova, carte di credito clonate: arrestati 8 cittadini nigeriani

L'organizzazione aveva basi anche negli Stati Uniti e in Inghilterra. Le cellule italiane sono state smantellate.

Otto persone sono state arrestate all’alba di oggi dalla squadra mobile di Padova nel corso di un’importante operazione, denominata Chicago, che ha permesso di smantellare la cellula locale di un’organizzazione criminale dedita alla clonazione di carte di credito.

Un’organizzazione internazionale, con base in varie città italiane e negli Stati Uniti e in Inghilterra, che si occupava di raccogliere i dati delle carte di credito dei malcapitati, clonare le stesse e utilizzarle nel nostro Paese in quello che era un sistema ormai beni collaudato.

La raccolta dei dati, secondo quanto emerso dalle indagini, avveniva principalmente tra Inghilterra e Stati Uniti, mentre l’utilizzo delle carte di credito era un compito delle cellule italiane, con base in Campania, Emilia Romagna, Lazio, Piemonte e in provincia di Padova.

L’operazione, condotta dalla squadra mobile di Padova, sotto la direzione del Servizio centrale operativo e dell’Interpol, ha portato all’arresto di 8 cittadini nigeriani, sorpresi in flagranza di reato.

Particolarmente sfruttate, nel nostro Paese, erano le biglietterie self-service delle Ferrovie dello Stato, che avevano più volte denunciato alla Polizia l’aumento esponenziale di questo fenomeno criminale.

FRANCE-BANK-CARD-FEATURE

(nel video un'operazione contro un ingegnoso sistema di clonazione di carte di credito scoperto a Varese lo scorso anno)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail