Potenza, operazione Vento Del Sud: 4 arresti per corruzione e turbativa d'asta

I provvedimenti hanno raggiunto 7 persone, quattro delle quali si trovano ora ai domiciliari.

Nuova ondata di arresti a Potenza nell’ambito dell’inchiesta Vento Del Sud, che negli ultimi mesi ha portato alla luce un giro di corruzione nella pubblica amministrazione locale e portato all’arresto, a più riprese, di gestori di attività imprenditoriali, amministratori locali e funzionari pubblici nei comuni di Potenza, Pietragalla e Avigliano.

Dalle prime ore di oggi sono scattati altri quattro arresti, collegati a un terzo filone dell’inchiesta, quattro arresti condotti dalla squadra mobile locale in esecuzione dell’ordine emesso dal gip di Potenza su richiesta della Procura della Repubblica.

A finire in manette, agli arresti domiciliari, sono stati anche imprenditori e funzionari pubblici della Regione Basilicata, accusati a vario titolo insieme agli altri di corruzione, istigazione alla corruzione, falso e turbativa d'asta.

A questi arresti si aggiungono il divieto di dimora a Potenza per un funzionario del comune di Potenza e obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per altre due persone.

Con l’operazione di questa mattina sono stati anche notificati gli avvisi di conclusione indagini nei confronti di tutti gli altri soggetti indagati dall’avvio dell’operazione Vento Del Sud ad oggi.

tribunale-potenza

  • shares
  • Mail