Pisa: 1.470 auto intestate, pagherà 837mila euro di multa

Più di mille auto intestate a un prestanome napoletano attualmente in carcere. Sarà lui a ricevere tutte le multe, per 837 mila euro.

Aveva 1.470 auto intestate a suo nome e ora si ritroverà a pagare 837 mila euro di multa. La persona in questione è naturalmente un prestanome e a scoprire la truffa è stata la polizia municipale di Riglione, in provincia di Pisa. L'indagine certosina ha portato a individuare un uomo napoletano, attualmente detenuto nel carcere di Caserta: appartenevano a lui tutte le auto.

In realtà, si tratta di veicoli 'fantasma', ossia intestazioni fittizie che, grazie a questo stratagemma, eludono ogni obbligo fiscale e assicurativo. Queste auto vengono poi utilizzate per commettere reati come furti o rapine. Il prestanome campano, formalmente proprietario di tutti i veicoli, ora riceverà in carcere le 1.470 multe che gli sono state elevate. Per un controvalore di 837.900 euro (527 ad auto per falsa intestazione).

Poi, tutti i veicoli verranno cancellati dal Pra. L'operazione della polizia municipale ha ricevuto i complimenti del sindaco, Marco Filippeschi:

"E' stata un'indagine laboriosa e prolungata che, però, ha consentito d'infliggere un duro colpo a un traffico criminale, che aveva allungato i suoi pericolosi tentacoli anche a Pisa, incrementando al contempo la sicurezza stradale, dato che il fenomeno delle cosiddette "auto fantasma", ossia di veicoli che circolano senza documenti o con intestazioni fittizie, costituiscono un pericolo grave e reale per tutti gli altri automobilisti".

L'indagine era partita un anno fa, dopo il ritrovamento di un'auto di grossa cilindrata con numeri di telaio sostituiti e targa appartenente a un altro veicolo, risultato rubato. Sono iniziati controlli approfonditi che hanno permesso di far emergere un giro di auto con intestazione falsa che, poi, venivano rivenduti, solitamente con nuovi dati d'immatricolazione, per lo più ad abitanti dei campi nomadi e a cittadini stranieri.

In un quartiere popolare del napoletano, è stato scoperto un vero e proprio garage abusivo, trasformato in abitazione. Qui, però, non risiedeva l'uomo di 40 anni intestatario di tutti gli oltre mille veicoli. Lui era in carcere, ma intanto il traffico proseguiva. A suo nome erano state intestate pure macchine di lusso, come Jaguar, Hummer, Audi, Bmw e Alfa Romeo.

Auto a prestanome

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail