Gianluca Grignani patteggia un anno di reclusione per l'aggressione ai carabinieri

Il cantautore era accusato di violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Il fermo è avvenuto a Riccione, dove l’uomo si trovava in vacanza con la famiglia: patteggiato un anno di reclusione, pena sospesa


Aggiornamento 16 settembre, ore 15.24 - La disavventura giudiziaria del cantautore Gianluca Grignani, che lo scorso 12 luglio era stato arrestato a Riccione per resistenza a pubblico ufficiale, si è conclusa per il cantante con il patteggiamento della pena ad un anno di reclusione (la pena è sospesa).

Il giudice del Tribunale di Rimini Massimo Di Patria, nella mattinata di oggi, ha ratificato così la richiesta di patteggiamento presentata dai legali del cantante, che aveva già provveduto diverse settimane fa a risarcire i due carabinieri feriti con 5.000 euro ciascuno e l'Arma dei Carabinieri con un versamento di 1.000 euro.

Domenica il cantautore si era esibito a Quelli che il calcio su Rai2, raccontando alcuni episodi di quanto avvenuto quest'estate e dicendosi dispiaciuto per tutto.

"A volte esagero"

ha detto lo stesso Grignani, parafrasando un testo di una sua canzone.

Arrestato Gianluca Grignani: ha preso a calci due carabinieri


Il cantautore Gianluca Grignani è stato arrestato questa notte a Riccione, con l’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Il cantautore era in vacanza con la moglie e quattro figli a Riccione e ieri sera, in preda ad alcol e droga, ha dato in escandescenza. Quando la situazione si è fatta pericolosa, la moglie del cantante quarantaduenne ha chiamato i carabinieri.

Quando i militari dell’Arma sono arrivati, il cantante, reagendo al tentativo di calmarlo, ha preso a calci due carabinieri, scaraventandone uno giù dalle scale.

Alla fine, i carabinieri di Riccione sono riusciti a calmare l'artista che è stato prima accompagnato al Pronto soccorso dell'ospedale Ceccarini, dove i sanitari l'hanno sottoposto a flebo calmanti, poi, quando è stato dimesso, è stato portato in caserma dove intorno alle tre di notte è stato formalmente arrestato. Grignani, difeso dall'avvocato Mastracci, del Foro di Rimini, è a casa, tecnicamente per detenzione domiciliare cautelare, e sarà giudicato per direttissima in Tribunale a Rimini.

Non è la prima volta che il cantautore - salito alla ribalta proprio vent’anni fa con Destinazione paradiso – si trova ad avere problemi con la legge.

Nel 2008, dopo una denuncia per guida in stato di ebrezza, fu condannato a sei mesi con la condizionale per “cessione di droga a titolo gratuito ed episodica”.

Nell’ultimo anno e mezzo, poi, sono stati numerose le notizie che lo hanno visto protagonista per motivi che ben poco hanno a che vedere con la sua carriera musicale: nel marzo 2013 c’è stato lo scontro con i fan che osarono fischiarlo durante una performance live, nel gennaio 2014 è stato ricoverato in ospedale per un malore e qualche mese fa è salito ubriaco sul palco di un concerto di Omar Pedrini, rovinando la kermesse dell’ex cantante dei Timoria.

TRL Awards 2011

Via | Ansa

  • shares
  • Mail