Pescara: bancario spara dal balcone, tre persone ferite

Spari da un balcone di Pescara ieri a mezzanotte: tre persone ferite, il più grave è un cinese. Portato in questura un 45enne per essere interrogato.

sanguepescara

Ha imbracciato il fucile ad aria compressa e ha cominciato a sparare dal balcone di casa sua, ferendo tre persone. L'episodio è avvenuto la notte scorsa a Pescara. Un bancario di 45 anni è stato successivamente condotto in questura; a casa sua, la squadra mobile pescarese ha trovato e sequestrato 29 pistole e 18 carabine, tutte armi di libera vendita.

I tre feriti sono stati condotti in ospedale. Il più grave è un cinese di 44 anni, raggiunto da un proiettile alla testa, che sarebbe penetrato dall'angolo di un occhio, fermandosi a poca distanza dalla giugulare. Inizialmente so era pensato se intervenire chirurgicamente, ma successivamente l'ipotesi è stata scartata: l'asiatico è nel reparto di Neurochirurgia, ma non è in pericolo di vita. Ferita a un braccio una donna 22enne di Pescara, mentre un uomo di 44 anni del Teramano è stato centrato a un gluteo: questi ultimi due sono stati medicati e dimessi.

Il bancario che è stato fermato ha detto di non essere stato lui a sparare. Si prevede una denuncia per lesioni e getto pericoloso di cose, almeno secondo i primi accertamenti della Mobile, eseguiti in collaborazione con il personale della squadra volante e della polizia scientifica. L'uomo si dichiara dunque innocente e al momento è ignaro il movente dell'azione.

Gli investigatori dovranno valutare anche se le armi sequestrate, che non sono da sparo, siano state modificate oppure no. La polizia ha interrogato molte persone che vivono nel condominio da cui sarebbero stati partiti i colpi. L'arma non è stata ritrovata.

Foto IlCentro

  • shares
  • Mail