Segreti e delitti ultima puntata 11 luglio 2014

Il giallo di Yara Gambirasio, la scomparsa di Elena Ceste e il caso di Irene Cristinzio nella nuova puntata di Segreti e Delitti


Segreti e delitti: che fine ha fatto Elena Ceste?


07_11_2014_23_15_58
Don Roberto: La Procuratrice ha detto che sono un testimone non attendibile. Mi sono arrivato degli sms dicendo che ero l'assassino di Elena e che avevo occultato il corpo.

07_11_2014_23_13_22

23:07 Sono sei mesi che non si hanno più notizie di Elena Ceste. Si ispezionano i pozzi sparsi lungo il Tanaro. La famiglia (nonno Franco, nonna Lucia e la sorella Daniela) si prendono cura dei 4 nipoti e di papà Michele durante il pranzo della domenica nella casa di Govone dopo l'appuntamento tradizionale con la Messa.

Segreti e delitti: Irene Cristinzio vitima di un sequestro di persona?


07_11_2014_22_50_34
Antonino Nanni (il marito): Un'assenza totale... siamo stati assieme 42 anni... un affetto così forte non ti può mancare senza sapere un motivo, come poterla aiutare, trovare una via per continuare la vita assieme. Personalmente, ritengo che la cosa più realistica sia stata portata via perché scambiata per un'altra persona. Orosei non è un paese che non parla. Le forze dell'ordine non hanno prove di niente. E' una tortura che dura da un anno. Continueremo a trovarla o così o cosa.

07_11_2014_22_44_18

22:41 E' passato un anno dalla scomparsa di Irene Cristinzio: la simpatica professoressa di Orosei era uscita per la sua consueta passeggiata mattutina (che si snoda per diversi chilometri da percorrere in due ore). Si è battuta anche l'ipotesi di uno scambio di persona con un'imprenditrice veneta molto benestante (molto simile fisicamente all'insegnante che passa le vacanze ogni anno nella cittadina vicino Nuoro e ha le stesse abitudini) sequestrata da una banda di slavi operante nel Nord Est.

Nicoletta: Abbiamo escluso la possibilità di un allontanamento volontario o di un suicidio. Lo dico da figlia. Erano giorni felici. Lei aveva preparato tutto per fare festa assieme. Percorriamo tutte le ipotesi. Teniamo in considerazione lo scambio di persone per diverse situazioni oggettive.

Segreti e delitti, Yara Gambirasio: una telecamera incastrerebbe Bossetti?


07_11_2014_22_31_33

22:31 Il giorno prima della sparizione di Yara, un padre ha denunciato un episodio molto significativo: la figlia di 11 anni ha raccontato di essere stata seguita per quasi 500 metri da un furgoncino (con cassone) chiaro. E' riuscita a scappare tagliando per una strada secondaria di un parco cittadino.

07_11_2014_22_22_33 22:23 Nell'ora della scomparsa, le telecamere di una banca avrebbero ripreso un'auto molto simile alla Volvo Station Wagon grigia del Bossetti sequestrata dagli inquirenti per accertamenti. Tante vetture sfrecciavano nel viale di casa di Yara. Che sia la prova schiacciante per l'accusa?!

07_11_2014_22_03_48 22:05 Yara era una ragazzina molto riservata e timida che amava Hello Kitty, il Milan e Laura Pausini come raccontato dalle sue amiche. Non avrebbe dato confidenza agli sconosciuti.

07_11_2014_21_47_58 21:50 Nel 2010, esce un film candidato al Premio Oscar, dal titolo Amabili Resti che narra la storia di una quattordicenne uccisa in un campo da un perfetto sconosciuto.

Il killer si è ferito mischiando il proprio materiale genetico con quello di Yara (sugli slip e leggins). C'è polvere di calce nei bronchi e indumenti della povera vittima.

07_11_2014_21_34_57 21:35 Durante l'ultima interrogatorio, Bossetti ha ribadito di non avere una doppia vita: non avrebbe mai frequentato locali di ballo latino - americani o la palestra di Brembate. Gli attrezzi da lavoro riporterebbero il suo Dna a seguito di continui episodi di epistassi. E ha ribadito di non aver mai conosciuto Yara. Al momento non si procederà al giudizio immediato.

07_11_2014_21_25_42 21:25 Un padre di un'amica di Yara avrebbe visto la ragazza lasciare la palestra intorno alle 18:42 percorrendo una rampa di scale. Due minuti dopo, la ginnasta avrebbe risposto la compagna di corso attraverso un messaggino di testo sul cellulare facendo perdere, poi, le tracce.

Il giorno prima, Bossetti avrebbe agganciato quattro volte le celle telefoniche vicino alla palestra. Non risultano, ad oggi, contatti diretti tra il presunto killer e l'adolescente di Brembate.

Segreti e delitti, Michele Misseri: "Violenze da un parente di mio padre"


07_11_2014_23_28_28

E' la registrazione di uno dei colloqui che Michele Misseri, nell'estate 2013, ha avuto con la psicologa consulente della difesa, Annamaria Casale, ed il cui video sara' diffuso stasera.

Mi vergogno pure a dirlo, ma ho subito violenze, non da mio padre ma da un suo parente, lui e' morto ormai, era un primo cugino di mio padre. Ho subito violenze sessuali, robe del genere, a pensare ho ancora adesso i
dolori. Non l'ho mai detto a nessuno.

La moglie, Cosima Serrano, e la loro figlia Sabrina sono state condannate in primo grado all'ergastolo per l'uccisione di Sarah Scazzi mentre l'uomo e' stato condannato a otto anni di reclusione per soppressione di cadavere.

Mia moglie (riferendosi alla violenze subite da piccolo, quando aveva 7-8 anni) l'ha scoperto dopo, quando l'ho detto in Tribunale. Nemmeno i miei figli lo sapevano; Non ricordo quante volte sia successo, ma piu' di una volta. Sono stato legato sotto un albero quel famoso albero di fico sotto il quale volevo lasciare Sarah. Vi ho lasciato li' Sarah, perche' quell'albero nascondeva troppe cose. E' li' che mio padre ci legava, cioe' mi legava con le mani dietro, dietro alla spalla. Potevi girare tutto l'albero, ma fuori dall'albero non uscivi, tanto non ti vedeva nessuno. Anche se passavano persone non ti vedevano. E' li' che ho subi'to quel che ho subi'to...Non ricordo quanto, se rimanevo 2 ore, 3 ore. Ricordo che il piu' delle volte mia madre mi portava da mangiare di nascosto e poi prendeva botte da mio padre.

Alla psicologa, Michele racconta tra l'altro non solo di aver sognato Sarah ma anche di aver cercato di tirare fuori dal pozzo.

Segreti e delitti puntata 11 luglio 2014: anticipazioni


segreti e delitti live

Dopo la notizia della presenza di un video che inquadra Giuseppe Bossetti, indagato per l’omicidio di Yara Gambirasio, passare con il suo furgone davanti alla palestra della ragazza poco prima della sua sparizione, Segreti e delitti - il settimanale di giornalismo investigativo a cura di Siria Magri, in onda in prima serata su Canale 5 - apre con gli ultimi sviluppi sul giallo della morte della tredicenne di Brembate.

Chi sono i due colleghi che Bossetti ha chiesto di sentire per spiegare come sia finito il suo Dna sul corpo di Yara? Cosa ha fatto negli ultimi tre anni il presunto killer? È quello che stanno cercando di capire carabinieri e polizia scandagliando la vita del carpentiere di Mapello, ora detenuto in carcere a Bergamo. Intanto l’uomo, che ribadisce la propria innocenza, sarà nuovamente sottoposto al test del Dna, mentre i Ris di Parma analizzeranno i reperti prelevati sulla Volvo grigia e sul furgone cassonato di Bossetti, per capire se sia veramente sangue il materiale che ha reagito positivamente al Luminol.

Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero aggiornano i telespettatori sulle fasi più recenti dell’indagine che, ormai da quasi quattro anni, è ancora senza soluzione.

Dalle valli bergamasche, il programma sposta poi l’attenzione - e i propri inviati in collegamento - a Costigliole d’Asti e a Orosei, città da cui sono scomparse due donne: Elena Ceste, madre di quattro figli svanita nel nulla lo scorso 24 gennaio, e Irene Cristinzio, ex professoressa di Lettere (conosciuta come Prof.ssa Nanni) di cui si sono perse le tracce da un anno esatto. Su Tvblog, il liveblogging della puntata. Segreti e delitti puntata 11 luglio 2014

Segreti e delitti puntata 11 luglio 2014

  • shares
  • Mail