Apecchio (Pesaro-Urbino): padre 37enne si suicida con una fucilata

Un mese fa la moglie lo aveva lasciato portando con sé i loro due figli. La tragica scoperta ieri sera.

Suicidio ad Apecchio, in provincia di Pesaro-Urbino, dove ieri sera in località Pappio un uomo di 37 anni si è tolto la vita con un colpo di fucile al volto in base agli accertamenti medico-legali.

A scoprire la tragedia sarebbero stati sua madre e suo padre. Quando sono arrivati i soccorsi l'uomo era già deceduto. Il cadavere è stato trovato steso su un divano dai genitori che si erano allarmati per non aver visto il figlio arrivare a casa loro per cena come previsto.

Sul posto oltre ai carabinieri e al personale del 118 anche il medico legale che dopo l'esame cadaverico ha avallato l'ipotesi suicidio subito formulata dagli investigatori.

Il fucile sarebbe stata rinvenuto vicino al corpo, nessun dubbio anche dal punto di vista balistico-forense che l'uomo si sia ucciso secondo i militari dell'Arma. L’uomo, sposato e padre di due figli piccoli, era una persona molto riservata secondo le prime testimonianze raccolte da chi indaga.

A quanto si apprende da circa un mese moglie e figli avevano lasciato la casa di Apecchio e si erano trasferiti presso l’abitazione dei genitori di lei a Chiusi Scalo (Siena), in un'altra regione, situazione che l’uomo stava vivendo con disagio secondo quanto riporta la stampa locale.

(Nel video in alto: tenta il suicidio davanti alla tomba del padre - Padova, aprile 2014)

Suicidio 15enne roma

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail