Processo Mediatrade: assolti e prescritti Piersilvio Berlusconi e Confalonieri

La Procura aveva chiesto rispettivamente tre anni e 2 mesi e tre anni e 4 mesi di carcere.

Assoluzione e prescrizione per Piersilvio Berlusconi e Fedele Confalonieri. I due manager di Mediaset erano accusati di frode fiscale nell'inchiesta Mediatrade per presunte irregolarità nella compravendita dei diritti tv. I giudici del tribunale di Milano hanno in parte assolto e in parte prescritto il presidente e il vicepresidente di Mediaset: la prescrizione riguarda l'anno 2005 e l'assoluzione le annate 2006, 2007 e 2008 con la motivazione che "il fatto non costituisce reato".

Soddisfazione da parte dell'avvocato Ghedini: "Una sentenza molto importante e ovviamente siamo soddisfatti, perché è stata riconosciuta la totale estraneità di Pier Silvio Berlusconi rispetto alle accuse". La stessa decisione di parziale assoluzione e parziale prescrizione è arrivata anche per gli altri imputati, tra i quali il produttore Frank Agrama.

Quello di Mediatrade è un processo che nasce in seguito al più noto processo Mediaset, quello che è costato a Silvio Berlusconi la famosa condanna che ne ha provocato la decadenza da senatore, l'interdizione dai pubblici uffici e infine la pena da scontare ai servizi sociali a Cesano Boscone. L'ipotesi della procura era infatti che il sistema di film comprati a prezzi molto più alti del valore di mercato sarebbe andato avanti come prima. Tesi, a questo punto, smontata dai giudici che hanno deciso per l'assoluzione.

È stato dichiarato prescritto anche il reato di appropriazione indebita contestato ad Agrama e agli ex manager. Il reato di riciclaggio contestato invece a Giovanni Stabilini, Paddy Chan Mey-Yu e Chaterine Hsu May-Chun (residenti a Hong Kong e considerate dall'accusa dei prestanome di Agrama) è stato modificato in appropriazione indebita e successivamente dichiarato prescritto dal tribunale, ragion per cui nei confronti dei tre imputati è stato dichiarato il non doversi procedere.

Italian Prime Minister's son Piersilvio

  • shares
  • Mail