Perugia, è morto il 31enne che ha sparato contro l'ex compagna e il figlio di 2 anni

La sparatoria è avvenuta a Ponte Valleceppi, frazione di Perugia, alle porte del capoluogo umbro.

Lunedì 7 luglio 2014 - Il carrozziere che ieri ha sparato all'ex compagno, al figlio e a un'amica della donna che era con loro al momento degli spari è stato dichiarato clinicamente morto. Era ricoverato ieri nel reparto di animazione dell'ospedale di Perugia in condizioni gravissime dopo essersi sparato alla testa. Nello stesso reparto è ricoverata la donna che è stata ferita e il bambino di due anni è ancora in prognosi strettamente riservata nell'ospedale pediatrico Meyer di Firenze dove è stato trasferito qualche ora dopo la sparatoria.

Perugia, 31enne spara contro l'ex compagna e il figlio piccolo


Domenica 6 luglio 2014

omicidio-altamura-camisa

18.25: le notizie che arrivano da Perugia a proposito della sparatoria di stamattina non sono affatto positive. Secondo le ultime informazioni che arrivano dagli ospedali in cui sono ricoverate le vittime, la madre e il bimbo di 2 anni versano in gravissime condizioni. E’ in condizioni disperate, invece, il giovane che ha premuto il grilletto: subito dopo aver sparato all’ex compagna, al figlio e a un’amica, ha rivolto l’arma contro se stesso e si è sparato in testa. Gli agenti hanno già fatto scattare l’arresto per tentato omicidio.

12.56: è di quattro feriti gravissimi - nessun morto, contrariamente a quanto diffuso in un primo momento - il bilancio della sparatoria avvenuta stamattina a Ponte Valleceppi. Autore di questo folle gesto è stato un uomo di 31 anni, che ha sparato alla sua ex compagna, al figlio di appena 2 anni e a un’amica della donna prima di rivolgere l’arma contro se stesso.

Secondo quanto ricostruito, il giovane avrebbe raggiunto l’ex compagna, una ragazza di 22 anni, mentre stava salendo in auto insieme al figlio e all’amica per andare in piscina. I tre si trovavano in via del Mandorlo quando il 31enne li ha raggiunti e ha esploso contro di loro diversi colpi di pistola prima di tentare il suicidio.

I tre sono rimasti feriti - madre e figlio sono in gravi condizioni, l’amica della 22enne è meno grave - e anche l’aggressore, che si è sparato in testa, sarebbero ricoverato in ospedale in gravissime condizioni. Il bimbo è stato subito trasferito in elicottero all’ospedale Meyer di Firenze.

I motivi di tanta follia sono ancora oscuri, ma il movente passionale sembra essere il più accreditato.
-

Momenti da far west alla periferia di Perugia, dove questa mattina una sparatoria dai contorni ancora da definire ha provocato un morto e due feriti.

Secondo le prime indiscrezioni si tratterebbe di un omicidio per motivi passionali, ma i dettagli sono ancora pochi. La sparatoria è avvenuta a Ponte Valleceppi, frazione di Perugia, alle porte del capoluogo umbro.

Maggiori dettagli saranno diffusi nelle prossime ore.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail