Baby prostitute dei Parioli: condannati tutti gli otto imputati

Dieci anni all'organizzatore, sei alla madre di una delle ragazzine


Sono stati condannati tutti gli otto imputati coinvolti nell'inchiesta su un giro di baby prostituzione a Roma in cui erano coinvolte due minorenni. Il gup ha condannato con rito abbreviato Mirko Ieni, l'ideatore del giro di prostituzione minorile, a 10 anni. 6 anni alla madre di una delle due ragazzine.

Condanna anche per Nunzio Pizzacalla, che assieme a Ieni gestiva il giro di prostituzione: per lui 7 anni di reclusione, mentre il commercialista Riccardo Sbarra è stato condannato a sei anni e l'imprenditore Marco Galluzzo a tre anni e quattro mesi.
Il gup Costantino De Robbio ha usato la mano pesante anche con i clienti delle due giovanissime che si prostituivano "per gioco". Michael De Quattro è stato condannato a quattro anni, Francesco Ferraro e Gianluca Sammarone a un anno. Per gli ultimi due è stata dichiarata la
sospensione della pena.

Sentenza lampo, quindi arrivata dopo una camera di consiglio durata pochissimo. Alla madre condannata è stata comminata anche una multa di ventimila euro, le è stata revocata la potestà genitoriale, è stata dichiarata decaduta dalla successione e dovrà risarcire i danni alla figlia, costituitasi parte civile.

in aggiornamento

prostituzione roma

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail