Montreal, testa in un parco: è dello studente ucciso dal “porno killer” Luka Magnotta

Le autorità canadesi hanno confermato: la testa rinvenuta tre giorni fa in un parco di Montreal è quella di Jun Lin, lo studente cinese ucciso dal porno killer Luka Rocco Magnotta.

C'erano pochi dubbi al riguardo, ma era necessario attendere i risultati dell'esame del DNA, arrivato poche ore fa. La testa era l'unica parte di Jun Lin non ancora ritrovata: Magnotta, arrestato il 4 giugno a Berlino ed estradato in Canada pochi giorni dopo, aveva fatto a pezzi il giovane amante ed aveva disseminato in giro alcune parti del corpo.

Mani e piedi erano stati spediti per posta a scuole e sedi locali dei partiti, mentre il torso era stato abbandonato tra i sacchi della spazzatura a poche decine di metri dalla sua abitazione del killer. Con quest'ultimo ritrovamento si è chiuso un cerchio: ora non resta che processare Magnotta.

Il 29enne, detenuto in Canada, si è dichiarato non colpevole ed ha respinto tutte le accuse che gli vengono contestate: omicidio di primo grado, minacce al primo ministro, sfruttamento del sistema postale per la consegna di materiale osceno, indecente, immorale e volgare.

Via | TorontoSun

  • shares
  • Mail