Operazione Dragone: 50 arresti contro la criminalità cinese

Una vasta operazione contro la criminalità organizzata cinese è in corso da stamattina in varie regione italiane. Gli uomini del Servizio Centrale Operativo (SCO) e delle Squadre mobili hanno eseguito una cinquantina di arresti, mentre i denunciati a piede libero sono in tutto 445.

L’operazione, denominata Dragone ed iniziata 3 mesi fa, ha colpito gli interessi e gli affari della criminalità cinese in Italia. Le indagini hanno evidenziato la crescita esponenziale di centri massaggi dediti allo sfruttamento della prostituzione di donne cinesi spesso provenienti dalla regione dello Zhejiang.

Tra le accuse contestate a vario titolo agli indagati anche rapine, favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, contraffazione dei marchi e numerose violazioni delle normative sulla sicurezza in materia di lavoro. La polizia ha anche sequestrato 29 immobili e chiuso 5 bische clandestine.

Mafia cinese in Italia: perquisizioni ed arresti in otto regioni
Mafia cinese: a Torino arrestati i boss della cupola orientale

Foto | ©TMNews

  • shares
  • Mail