Clan Gionta, droga: 22 arresti. In manette anche neomelodico Tony Marciano

Colpo al clan Gionta di Torre Annunziata: 22 presunti esponenti dell'organizzazione di camorra sono stati arrestati nella mattinata di oggi dai carabinieri. Sono accusati di spaccio e associazione finalizzata al traffico di stupefacenti aggravati dal metodo mafioso e dalla transnazionalità dell’attività illecita.


Tra le persone finite in manette c'è anche un noto cantante neomelodico napoletano, Tony Marciano, che al momento dell'arresto avrebbe esclamato: "Se faccio un concerto neanche vengono tutte queste telecamere”.

Le indagini avrebbero ricostruito il traffico di droga - cocaina, hashish, marijuana e amnésia - che dall'Olanda arrivava nel napoletano ed era poi venduta nelle piazze di spaccio gestite dal clan a Torre Annunziata e nei comuni limitrofi. A marzo scorso un'altra operazione antidroga aveva riguardato il clan Gionta, in quel caso gli stupefacenti arrivavano da Olanda e Spagna.

Clan Gionta e La Torre: 40 arresti per bancarotta fraudolenta
Boscoreale: 34 arresti clan Aquino e Gionta. In manette anche Francesco Casillo

Foto | ©TMNews

  • shares
  • Mail