Pescara, omicidio Tommaso Cagnetta: arrestato il presunto killer Angelo Ciarelli

C'è un fermo per l'omicidio di Tommaso Cagnetta, il pregiudicato di 42 anni freddato ieri con un colpo di pistola in via Tavo a Pescara. Si tratta del rom Angelo Ciarelli, pregiudicato di 38 anni che ha già scontato 15 anni in carcere per una rapina, avvenuta nel 1996, conclusa con l'omicidio del maresciallo Marino Di Resta.

Ciarelli ha negato ogni suo coinvolgimento, ma gli elementi in possesso degli inquirenti non lasciano spazio ad errori. L'omicidio sarebbe avvenuto nel corso di una lite scoppiata per questioni di droga: due tossicodipendenti avrebbero acquistato delle dosi di eroina da una spacciatrice rom, senza però saldare il conto. Sono intervenuti altri nomadi e nella confusione, sostengono gli inquirenti, Ciarelli avrebbe esploso erroneamente il colpo di pistola, uccidendo Cagnetta.

Angelo Ciarelli, prontamente fermato dai militari, è il fratello di Massimo Ciarelli, il ragazzo di 29 anni arrestato a maggio per l'omicidio di Domenico Rigante e il tentato omicidio del fratello gemello Antonio, aggrediti la sera del 1° maggio nella loro abitazione a Pescara.

Via | Il Pescara

  • shares
  • Mail