Il pentito di mafia scrive al Papa: "tre segreti, uno su Emanuela Orlandi"

Il collaboratore di giustizia vorrebbe parlare faccia a faccia con il Pontefice.

Il pentito di mafia Vincenzo Calcara, ex affiliato al clan che spadroneggia a Castelvetrano (Trapani), ha scritto una lettera a Papa Francesco in cui manifesta la sua volontà di confessare alcuni segreti al Vescovo di Roma.

La missiva risale ai giorni della Settimana Santa ma se ne ha notizia solo adesso. Ne parla Il corriere della sera secondo cui Calcara nella lettera chiederebbe un incontro privato con il Papa per rivelare appunto alcuni:

"importantissimi segreti, improrogabili e urgenti".

Tre le confessioni, tutte da valutare, che il pentito vorrebbe fare al papa. Indicibili, fin qui, segreti tra cui quello sulla scomparsa di Emanuela Orlandi, la cittadina vaticana figlia di un commesso della prefettura della Casa pontificia sparita nel nulla il 22 giugno del 1983.

Sulla scomparsa della ragazza, che aveva 16 anni, in oltre 30 anni di inchieste sono stati tirati in ballo i servizi segreti italiani e stranieri, l'ex presidente dello Ior cardinale Marcinkus e la banda della magliana, senza dimenticare i lupi grigi di Ali Agca, il terrorista turco che ha attentato alla vita di Giovanni Paolo II. Senza venirne a capo. Il rapimento e la sorte di Emanuela rimangono avvolti in una cortina di fumo, che sembra creata ad arte da chi da decenni continua a tirare i fili di uno dei tanti misteri italiani.

Calcara sostiene che il suo eventuale incontro con il Santo Padre:

"può cambiare il corso di certi eventi. La verità su questa vicenda è stata tenuta nascosta per anni perché rivelarla sarebbe stato come aprire una scatola e portare alla luce verità così pesanti da mettere seriamente in crisi un sistema che lega il Vaticano alle altre entità deviate".

Il pentito aggiunge di voler parlare con il Papa anche di:

"certi meccanismi perversi all’interno dei vertici istituzionali"

e ancora di un segreto di mafia, relativo al:

"concittadino superlatitante Matteo Messina Denaro".

Segreti di cui Calcarea dovrebbe aver in primo luogo avvisato la magistratura, con cui collabora. L'ex mafioso ha anche una sua pagina Facebook: VINCENZO CALCARA LE MIE VERITA'.


Alternative View - Pope Francis Attends His Sunday Angelus Blessing at St. Peters Square

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail