70enne ucciso a fucilate a Trinitapoli

La vittima era fratello di Cosimo Damiano Carbone, condannato all'ergastolo per un omicidio compiuto nel 2004.

Omicidio a Trinitapoli (BAT) dove questa mattina all'alba Antonio Carbone, di 70 anni, è stato ucciso a fucilate in strada, nei pressi dell'incrocio tra via Cavour e via XX Settembre.

Sul posto i carabinieri che hanno avviato le indagini e secondo cui l'uomo sarebbe stato raggiunto da tre colpi di fucile calibro 12 che non gli hanno lasciato scampo.

I killer, ad agire sarebbero stati almeno in due, erano appostati in una via del centro della città, nei pressi di un bar: appena hanno visto Carbone transitare con la sua auto si sono avvicinati e hanno aperto il fuoco per fuggire poi a tutta velocità a bordo di una macchina.

La vittima era il fratello di Cosimo Damiano Carbone, condannato l'ergastolo per l'omicidio di Savino Saracino, consumatosi sempre a Trinitapoli dieci anni fa. Tra le piste al vaglio di chi indaga anche quella della vendetta trasversale. Dell'agguato si occupano i carabinieri di Foggia.

(Nel video in alto: Trinitapoli, spara contro un'auto ma sbaglia persona - 18 marzo 2014)

(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail