Fritzl: la casa degli orrori diventa un museo

Come spesso accade fatti di cronaca che ci hanno indignato passano dalle luci della ribalta alle oscure aule di tribunale. Si dimentica l'orrore, un po' perchè altri fatti simili si fanno strada, un po' per rispetto delle vittime che tentano di dimenticare.

Difficilmente qualcuno dimenticherà l vicenda di Joseph Fritzl, il mostro di Amstetten che aveva segregato la figlia in cantina per 24 anni ed aveva abusato di lei, avendone anche dei figli.

Adesso, mentre è agli arresti e rischia una condanna a 15 anni di carcere, Fritzl pensa a come guadagnare per mantenere, da "buon padre di famiglia", la moglie ed i sei figli.

La soluzione? Trasformare l'orrore in business. Fritzl sta infatti valutando la possibilità di scrivere un libro (sembra sia stato stilato un accordo per 12 milioni di euro) che narri la sua storia e fittare lo scantinato che ha fatto inorridire il mondo per trasformarlo in un museo.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: