Camorra, guerra tra clan a Ercolano: 5 arresti per omicidio

Le accuse contestate a vario titolo agli arrestati sono di associazione a delinquere di stampo mafioso e di concorso in omicidio volontario.

Cinque ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettante persone sono state eseguite dai carabinieri della compagnia di Torre del Greco al termine di una delicata indagine che ha permesso di far luce su due omicidi compiuti e Ercolano nell’ottobre 2001 e nel marzo 2009, quando fu ucciso il pregiudicato Gaetano Esposito.

I due delitti, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, sarebbero maturati nell’ambito della lotta tra clan camorristi per il controllo degli affari illeciti nel territorio di Ercolano e per vendetta.

Cinque le persone in manette, 3 affiliate al clan Ascione-Papale e 2 affiliate a quello dei Birra-Iacomino, da tempo rivali a Ercolano. Uno di loro si trovava già in carcere, mentre per gli altri quattro la detenzione è iniziata al momento dell’arresto.

Le accuse contestate a vario titolo agli arrestati sono di associazione a delinquere di stampo mafioso e di concorso in omicidio volontario, reato aggravato dall'aver agito per finalità mafiose.

Tra le persone finita in manette ci sono sia i mandanti che gli esecutori materiali dei due delitti.

Sequestro di beni a Casal di Principe

(nel video l’operazione contro il clan Ascione-Papale compiuto nel gennaio scorso a Torre Del Greco)

  • shares
  • Mail