Delitto di Mozzate, Dritan Demiraj potrebbe aver ucciso anche suo cugino, ex di Lidia Nusdorfi

Dritan Demiraj, secondo gli inquirenti, potrebbe aver ucciso una terza persona, suo cugino.

Ha confessato di aver ucciso l’ex compagna Lidia Nusdorfi e il nuovo fidanzato della giovane, Silvio Mannina, ma gli inquirenti sospettano che il pasticcere albanese Dritan Demiraj possa aver ucciso anche un’altra persona.

Il cugino del giovane, anche lui ex fidanzato di Lidia Nusdorfi, è irreperibile da tempo e i sospetti delle autorità non sono campati in aria: la scorsa estate, infatti, Demiraj aveva cercato di uccidere il cugino proprio a causa della sua relazione con la giovane.

Per questo era stato arrestato e rilasciato in Albania ed era tornato a Rimini per tentare di ricostruire il suo rapporto con Lidia, che però non ne voleva sapere di tornare con lui. A fine dicembre era tornato in Albania senza fornire alle autorità una motivazione ufficiale e il sospetto delle autorità è che il pasticciere possa aver ucciso il parente proprio in quell’occasione.

Le verifiche del caso sono ancora in corso e maggiori dettagli potrebbero arrivare anche dal prossimo interrogatorio a cui Demiraj sarà sottoposto a breve.

Il giovane, lo ricordiamo, ha ammesso di aver ucciso l’ex fidanzata e, pochi giorni prima, il suo nuovo compagno, il cui corpo è stato recuperato nei giorni scorsi in una cava a Santarcangelo di Romagna, in provincia di Rimini.

omicidio-mozzate

  • shares
  • Mail