Ventenne suicida nel cimitero di Apecchio (Pesaro-Urbino)

Il giovane non avrebbe lasciato nessun messaggio per spiegare cosa l'abbia spinto all'estremo gesto.

    Aggiornamento 19.05. Dopo le esequie del 20enne, svoltesi oggi, gli inquirenti si riservano di sentire parenti e amici del giovane per cercare di ricostruire la sua vita privata e capire cosa possa celarsi dietro la tragedia.

Shock ad Apecchio, centro di 2mila abitanti provincia di Pesaro e Urbino, dove un ragazzo di 20 anni si è tolto la vita impiccandosi dentro al cimitero del paese, accanto alla tomba di famiglia.

Il ragazzo, che abitava in una frazione della cittadina ed era molto conosciuto, non avrebbe lasciato nessun biglietto o messaggio per spiegare cosa l'abbia spinto all'estremo gesto. A dare l'allarme è stata sua zia dopo averlo trovato cadavere ieri mattina.

Sul posto sono poi arrivati i carabinieri, che non hanno dubbi sul fatto che si tratti di suicidio, seguiti dai familiari del giovane, la cui abitazione è poco distante dal piccolo cimitero di Apecchio, dal medico di guardia e dal parroco don Roberto Talamelli.

Il 20enne suicida lascia la madre e due sorelle più grandi. I funerali saranno celebrati oggi.

(In aggiornamento)

OMICIDIO Di  Bari Mattinata

(Nel video in alto: Pesaro, tentato omicidio e suicidio dopo la separazione - marzo 2012)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail