Varese, anziano ucciso in casa: arrestata la moglie Aita Melina

Le indagini sono ancora in corso, ma la donna è stata fermata con l’accusa di omicidio e simulazione di reato.

Italian scientific police  collect evide

Colpo di scena nelle indagini sull’omicidio di Antonino Faraci, ucciso nella sua abitazione di Somma Lombardo intorno alle 21 di sabato scorso in quello che in un primo momento era sembra un tentativo di rapina finito in tragedia.

Ora, però, gli inquirenti hanno fatto chiarezza sulla vicenda e tratto in arresto la moglie dell’uomo, Aita Melina, con l’accusa di omicidio.

La donna, pensionata di 64 anni, secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine avrebbe ammazzato il marito fracassandogli la testa e avrebbe messo in scena una rapina nel tentativo di sviare le indagini.

Nel corso dell’ultima settimana gli agenti hanno raccolto una serie di elementi che provano la colpevolezza della donna, che fin dai primi istanti aveva raccontato di non essere presente in casa al momento dell’omicidio.

Le indagini sono ancora in corso, ma la donna è stata fermata con l’accusa di omicidio e simulazione di reato aggravata dal fatto di aver finto una rapina per garantirsi l’impunità dall’omicidio. Per la Procura di Busto Arsizio che ha disposto il fermo esisterebbero il pericolo di fuga e il pericolo di inquinamento delle prove.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail