Milano: 83enne trovata morta in casa, ipotesi omicidio

Giallo al Lorenteggio. Si sospetta una rapina degenerata in omicidio. Disposta l'autopsia.

Il cadavere di una donna di 83 anni è stato rinvenuto nella tarda mattinata di ieri dietro la porta socchiusa del suo appartamento, in via dei Giaggioli, in zona Lorenteggio a Milano.

Se ne ha notizia oggi. Gli investigatori della Squadra mobile procedono senza escludere l’ipotesi di reato di omicidio. La morte di Anna Di Vita, questo il nome dell'anziana, secondo i primi rilievi medico-legali risalirebbe ad almeno tre giorni fa. La donna viveva da sola nonostante avesse difficoltà nella deambulazione, ad assisterla alcuni volontari della parrocchia e del Comune.

Sarà in ogni caso l’autopsia a chiarire con esattezza circostanze e cause del decesso ma gli indizi che portano a pensare a un delitto non mancano: la porta d’ingresso di casa è stata trovata aperta, con la chiave infilata dall'interno, e l’appartamento era a soqquadro.

Una rapina finita in tragedia? Per adesso non è stato ancora stabilito se e cosa manchi dall’abitazione, se siano stati rubati denaro oppure oggetti.

Gli unici parenti della vittima sono un fratello e un nipote residenti in Toscana che per questo non possono essere di molto aiuto a chi indaga. Il cadavere dell'anziana è stato trovato da una volontaria che ieri doveva accompagnarla a una visita medica.

Muore dopo rapina in casa lorenteggio

Video via | TelenovaMSP

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail