Treviso: scoperta evasione fiscale da 6 milioni

Le aziende finite nel mirino della Gdf impiegavano 143 lavoratori irregolari e altri 8 operai in nero.

Una maxi frode fiscale è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Castelfranco Veneto, in provincia di Treviso, che ha eseguito controlli su quattro società edili gestite dalla stessa famiglia.

Gli investigatori delle fiamme gialle avrebbero accertato un'evasione fiscale da 6 milioni di euro, oltre al mancato versamento dell'Iva dovuta per 600mila euro, dell'Irap per 130mila euro e ritenute d'imposta non operate per altri 195mila euro.

Le quattro aziende inoltre impiegavano ben 143 lavoratori irregolari e altri 8 operai in nero. La Gdf ha denunciato tre persone.

Secondo gli accertamenti della finanza (controlli incrociati con i dati Inps) due delle quattro società in questione facevano costante ricorso ad ammortizzatori sociali, alla cassa integrazione, nascondendo al fisco le operazioni imponibili del periodo 2010-2011.

Le altre due aziende invece grazie a un artificioso sistema finalizzato a percepire erogazioni indebite avrebbero sottratto qualcosa come 350mila euro all'Istituto nazionale di previdenza sociale.

Nella recentissima geografia dell'evasione fiscale stilata dall'Agenzia delle entrate il Veneto si piazza nella fascia di bassa pericolosità fiscale.

(Nel video in alto: maxi evasione da 100 milioni, Treviso marzo 2012)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail