Roma: confiscati 15 milioni a un 83enne evasore totale

L'uomo era stato denunciato a giugno scorso. A suo carico ci sono già condanne definitive per furto, ricettazione e reati edilizi.

Non ha mai denunciato un soldo al fisco l'83enne di Ardea (Roma) a cui stamattina la Guardia di finanza ha confiscato beni per complessivi 15 milioni di euro. L'uomo era stato denunciato a giugno dell'anno scorso per aver sempre omesso di dichiarare i suoi redditi. In quell'occasione l'intero patrimonio gli era stato sequestrato, oggi il provvedimento di confisca.

La Gdf del comando provinciale di Roma ha messo i sigilli a 47 unità immobiliari, sparse tra Ardea e Roma-Tor Vergata, tre auto, un camper e uno scooter. Un'evasione fiscale monstre quella contestata all'uomo e ricostruita dai finanzieri.

Ma non è tutto perché il patrimonio oggetto di confisca sarebbe il frutto di proventi derivanti dalla commissione di delitti contro il patrimonio e fiscali, commessi a partire dagli Cinquanta. Del resto la fedina penale dell'anziano non è immacolata, l'uomo ha collezionato condanne definitive per furto, ricettazione e per reati edilizi.

Tali proventi illeciti secondo gli investigatori sono stati investiti dall'uomo nella costruzione abusiva di due palazzine nella zona di Roma-Tor Vergata, immobili per i quali alla fine degli anni Ottanta è stato poi chiesto il condono edilizio. Parliamo di 33 appartamenti messi subito all'affitto.

Un'altra palazzina abusiva è stata costruita dall'evasore totale ad Ardea, con 14 unità immobiliari, anche qui subito date in locazione e poi soggette a condono edilizio.

Gdf Previti

Video via | Meridiana notizie

  • shares
  • Mail