Amore criminale quinta puntata del 28 marzo 2014: Sabina, Anna Rosa, Francesca

Le storie di Sabina, Anna Rosa e Francesca nella nuova puntata di Amore criminale condotta da Barbara De Rossi.

Venerdì 28 marzo è andata in onda una nuova puntata di Amore Criminale, con tre storie di violenza a danni di donne, una delle quali ha avuto una conclusione tragica. La prima storia è quella di Sabina, una donna che è riuscita a uscire da una difficile situazione di stalking. La donna racconta a Barbara De Rossi come e dove ha trovato il coraggio di denunciare l'ex compagno che aveva reso la sua vita impossibile, durante il loro rapporto ma anche dopo. L'uomo è stato arrestato.

La seconda è la storia di Anna Rosa Fontana, 38 anni, uccisa a Matera per mano del suo ex compagno dopo essere sopravvissuta a un primo tentato omicidio. Una storia già proposta in passato da Amore criminale e che viene riproposta in questa nuova stagione perché esplicativa di una situazione che è degenerata nel tempo fino a portare alle estreme conseguenze e che può essere di monito a molte donne.

Anna Rosa, dopo un primo matrimonio finito male e due figli, conosce Paolo, un suo vicino di casa di 15 anni più grande di lei. Tra loro inizia una storia difficile, che allontanerà Anna Rosa dalla sua famiglia. In particolar modo, la metterà contro sua madre, dalla quale vive coi figli dopo il fallimento del matrimonio.
annarosa-amorecriminale-28marzo
Anna Rosa taglia quindi i ponti con tutti e va a convivere con Paolo che ben presto mostra i lati peggiori di sé, con una gelosia ossessiva che in breve tempo si tramuta in episodi di violenza inaudita. Anna Rosa, dopo l'ennesima violenza, inizia a denunciare Paolo, ma a ogni querela seguono per lei altre botte. Nel frattempo nasce una bambina, ma neanche questa gioia cambia le cose.

Anna Rosa alla fine decide di lasciarlo e si trasferisce con la figlia a casa della madre. L'ex compagno continua però a tormentarla. Questo fino al 13 luglio del 2005 quando Paolo, accecato dall’ira per le denunce e dalla gelosia, tende un agguato ad Anna Rosa accoltellandola per strada.

La donna arriva in fin di vita all’ospedale ma sopravvive, seppur riportando gravi danni. Il peggio deve però ancora venire. L'uomo finisce sotto processo e viene condannato con rito abbreviato a 6 anni di carcere, ma quando esce di prigione, dopo soli 20 mesi grazie ai benefici di legge, torna a vivere a pochi passi da Anna Rosa. Paolo comincia a perseguitare di nuovo la donna.

Il 7 dicembre 2010 Paolo attenta nuovamente alla vita di Anna Rosa con cinque coltellate, sotto casa, e questa volta riesce nel suo intento di ucciderla. Paolo viene condannato a 30 anni di reclusione.
francesca-amorecriminale-28marzo
La terza è la storia di Francesca, una ragazza della provincia di Frosinone di 22 anni che ha rischiato la vita per mano del suo ex fidanzato. Francesca conosce Paolo quando ha solo 16 anni, è il suo primo amore e lo vive con entusiasmo. Paolo lavora in fabbrica ed è dello stesso paesino della ragazza.

Nella vita di Paolo c'è qualche ombra: ha perso il lavoro parecchie volte, spesso per motivi non chiari. Ha alle spalle due storie finite male, e sono sempre state le ragazze a lasciarlo. In paese si dice che frequenti brutte compagnie e faccia uso di droghe, ma sono solo voci. Francesca però è innamorata e non dà ascolto a quelle voci.

Il rapporto ben presto diventa monotono e vecchio, nonostante sia nato da poco. Lui poi inizia a raccontarle molte bugie e sarà proprio il padre di Paolo ad aprire gli occhi a Francesca. La ragazza perde fiducia, non è più innamorata, e dopo 4 anni di storia decide di lasciare il fidanzato. Lui però non si rassegna e la cerca continuamente. Un giorno Paolo la convince a salire in auto, e lei per la prima volta si spaventa: l'abitacolo è pieno di loro foto, attaccate ovunque.

Lo stalking si fa sempre più pressante fino a quando una sera Paolo riesce a restare solo con Francesca e le usa violenza. Lei lo denuncia, i carabinieri ritengono ci siano elementi sufficienti per far partire le indagini ma non per arrestare l'aggressore. Ma il peggio deve ancora arrivare.
barbaraderossi-amorecriminale28marzo
Il 5 maggio 2008 Francesca torna a casa una sera, entra nel garage di casa con la macchina e lì trova ad aspettarla nel buio Paolo. La ferisce con un coltello al braccio e poi la prende a calci ripetutamente. Infine la trascina via, fino a quando si convince che la ragazza ha bisogno di cure in ospedale, ma le chiede di non denunciarlo. Lei lo asseconda, ma una volta arrivati in ospedale lei racconta tutto.

Mentre Francesca viene operata, lui viene arrestato dai carabinieri. Processato, ha scontato cinque anni e sei mesi per tentato omicidio e lesioni. Oggi è libero e attende la sentenza per l'accusa di violenza sessuale.

  • shares
  • Mail