Torre del Greco: minaccia di morte il figlio di 8 mesi

Arrestato oggi un 34enne: ha picchiato la compagna che si era rifiutata di dargli del denaro. Poi ha minacciato di morte lei e il bambino.

Ancora un episodio di violenza domestica, questa volta siamo a Torre del Greco in provincia di Napoli.

Un uomo di 34 anni già noto alle forze dell’ordine e di cui non si conosce il nome, dopo aver minacciato di morte e percosso la convivente, ha pensato bene di rinchiudere la donna e il loro bambino di appena 8 mesi in casa. A fargli perdere la testa secondo quanto accertato dai carabinieri, la resistenza della donna alla sua richiesta di dargli dei soldi, 200 euro.

Alla fine sotto i pugni e gli schiaffi dell'uomo la compagna, di 32 anni, non ha potuto far altro che assecondarlo. Poi lui è uscito di casa chiudendo dentro la donna e il figlioletto ma dopo qualche ora è tornato minacciando la convivente che avrebbe soffocato il bambino, se lei non gli avesse consegnato subito altri 500 euro.

Provvidenziale l’intervento dei militari dell’Arma della stazione capoluogo di Torre del Greco, nel frattempo avvisati dalla donna: il 34enne è così finito in manette con le accuse di maltrattamenti familiari ed estorsione, ma se l'è cavata con gli arresti domiciliari, ovviamente da scontare in un'abitazione diversa da quella di madre e figlio.

In passato secondo quanto risulta agli investigatori la donna aveva già dovuto subire le minacce e le botte dell'arrestato.

(Nel video in alto: Minaccia di morte l'ex compagna e il figlio - Piacenza, ottobre 2013)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail