Civitanova Marche, ferma autobus e aggredisce autista: arrestato 20enne peruviano

Le forze dell’ordine sono intervenute tempestivamente e, a forza, sono riuscite a bloccare l'aggressore e condurlo in caserma.

Le notizie assurde, si sa, non arrivano mai da solo e dopo l’aggressione dell’altro giorno all’autista di un autobus a Cesena, nelle ultime ore un episodio simile è stato registrato a Civitanova Marche, in provincia di Macerata.

Protagonista è un giovane peruviano, poi prontamente arrestato e ricoverato in ospedale nel reparto psichiatrico. Il 20enne, secondo quanto ricostruito, voleva fermare un autobus della Contram diretto proprio a Macerata e si è messo in mezzo alla strada per riuscire nell’intento. E, armato di sassi, ha cominciato a lanciarli contro il bus.

A quel punto l’autista del mezzo, nel tentativo di placare il giovane e proteggere i passeggeri, è sceso dal bus e ha confrontato il 20enne, ma quest'ultimo si è accanito contro di lui e l’ha aggredito a calci e pugni prima di darsi alla fuga.

Le forze dell’ordine sono intervenute tempestivamente e, a forza, sono riuscite a bloccare l'aggressore e condurlo in caserma. Lì, visto il forte stato di alterazione del giovane, è stato richiesto l’intervento di un medico e il 20enne è stato condotto in ospedale.

Ora si trova in stato di arresto con l’accusa di lesioni, danneggimento, interruzione di pubblico servizio e resistenza a pubblico ufficiale. L’autista del mezzo, un uomo di 40 anni, è stato medicato in ospedale e se l’è cavata con 20 giorni di prognosi.

An Italian carabiniere passes by a bus d

(video e foto d’archivio relativi a due episodi simili avvenuti in Puglia nel 2014 e 2011)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail