Bologna: stupro di gruppo in una cantina, arrestato un romeno

Ricercati altri due stupratori.

Un cittadino romeno è finito in manette questa mattina con l'accusa di violenza sessuale di gruppo dopo che un donna di 38 anni aveva denunciato di essere stata stuprata da tre uomini a Bologna, nella cantina di un palazzo, in via Mitelli due giorni fa.

Si tratterebbe dello stesso stabile in cui il 19 aprile 2001 fu ritrovato il corpo della piccola Sara J., violentata e uccisa a 9 anni dal convivente della sorella.

Tornando allo stupro di gruppo, l'arrestato abita nel palazzo in cui si sarebbe verificata la violenza sessuale, nel suo appartamento la polizia ha trovato il cellulare della donna.

A bussare alla porta del romeno stamattina sono stati gli agenti della Squadra volanti della polizia di Bologna. La vittima dello stupro era stata poi soccorsa e trasportata all’ospedale Maggiore dove le sono state riscontrate lesioni compatibili con la denunciata violenza sessuale. La donna aveva anche ecchimosi al volto e segni "di difesa" sulle braccia.

Lo stupro è avvenuto martedì sera dopo che la donna aveva conosciuto l'uomo arrestato oggi. I due avevano bevuto qualcosa insieme in un bar, poi lui l'aveva invitata a casa sua. Solo che una volta arrivata presso il palazzo, per la 38enne sarebbe cominciato l'incubo: il romeno l'ha trascinata in cantina dove poi sono arrivati due amici, ora ricercati, e tutti e tre l'hanno stuprata.

(Nel video: 14enne vittima di uno stupro di gruppo - Molfetta, novembre 2013)

violenza-sessuale

  • shares
  • Mail