Gela, spaccio di droga davanti all’oratorio: 19 arresti

Le indagini sono partite dall’arresto dello spacciatore Enzo Bruno Manfrè, trovato in possesso di armi, munizioni e di 2 chilogrammi di marijuana.

Spacciavano droga hashish e marijuana nei pressi della chiesa e dell’oratorio dei salesiani di piazza Don Bosco a Gela, in provincia di Caltanissetta, ma nel corso delle ultime ore, nell’ambito dell’operazione denominata Villaggio Aldisio 2, sono stati identificati e arrestati.

Si tratta di 19 persone, tutte italiane di età compresa tra i 20 e i 30 anni. Cinque di loro - Cristian Catalano, 28 anni, Luigi Di Noto, 28 anni, Nunzio Di Noto, 24 anni, Nunzio Esposito Ferrara, 25 anni e Aristide Tascone, 27 anni - sono finiti in carcere, mentre per 5 sono stati disposti gli arresti domiciliari e per altre 9 persone si è deciso per l’obbligo di firma.

Le indagini sono partite dall’arresto dello spacciatore Enzo Bruno Manfrè, trovato in possesso di armi, munizioni e di 2 chilogrammi di marijuana. Da lì gli inquirenti sono riusciti a risalire a Tascone e Nunzio Di Noto, tra gli organizzatori della banda che investiva i proventi della vendita della droga nella gestione del traffico di armi.

Una volta identificati anche gli altri membri e raccolte tutte le prove, stamattina è scattata l’operazione, condotta dagli agenti della Squadra Mobile di Caltanissetta e del commissariato di Gela.

Coffee Shops In Amsterdam Remain Open To Tourists

(nel video il bilancio di un’operazione simile a quella di oggi, condotta nei giorni scorsi sempre a Gela)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail