Omicidio a Misano: 26enne albanese ucciso in strada

La vittima è Mimet Zyberi freddato a colpi di pistola davanti agli occhi della moglie e del figlio.


    Aggiornamento 20.56. Sull'agguato mortale consumatosi stamane a Misano si indaga a 360 gradi. Il comandante dei carabinieri della provincia di Rimini Luigi Grasso dice: “Al momento stiamo lavorando e non escludiamo nessun tipo di ipotesi. Sono diverse le attività di indagini che stiamo svolgendo per accertare quali possano essere i moventi dell’omicidio”. La vittima è stata freddata sotto gli occhi terrorizzati della moglie, incinta, e dei loro due figli piccoli.


    Aggiornamento 14.18. Il killer è arrivato nel parcheggio del supermarket a bordo di un'auto con cui è poi fuggito dopo aver ucciso Zyberi: l'uomo sarebbe stato assassinato non solo sotto lo sguardo della moglie ma anche sotto gli occhi del figlioletto, la famiglia era andata a fare la spesa. Mentre Mimet Zyberi stava sistemando le buste in macchina gli si è affiancato il sicario che, tirata fuori una pistola calibro 7.65, ha esploso otto colpi contro il torace della vittima. Il 26enne, residente a Misano da tempo, era disoccupato e aveva a suo carico qualche segnalazione per droga. Le indagini non escludono un regolamento di conti, per cause che rimangono tutte da chiarire. L'inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore di Rimini Marino Cerioni.

Omicidio poco dopo le 11 di questa mattina a Misano, in provincia di Rimini, dove un cittadino albanese di 26 anni, Mimet Zyberi, è stato trovato cadavere in strada nel parcheggio del supermercato Conad Rio Agina.

Sul posto sono subito giunti i carabinieri di Misano Adriatico e Riccione secondo i quali il delitto sarebbe avvenuto lì dove è stato trovato il corpo dell'uomo. La vittima sarebbe stata uccisa con otto colpi di pistola e davanti agli occhi della moglie, scrive Il Resto del Carlino.

L'assassino, che avrebbe premuto il grilletto al culmine di una lite con Zyberi, si è poi dileguato riuscendo per ora a far perdere le sue tracce.

In aggiornamento

carabin

(Nel video: dopo 15 anni risolto l'omicidio di Max Iorio, avvenuto a Rimini nel 1997 - la confessione del nomade Zoran Ahmetovic)

  • shares
  • Mail