Nuoro, ucciso a fucilate l’ex ragioniere comunale Pietro Piras

Non si esclude, al momento, che il delitto possa essere collegato al mondo agropastorale.

Omicidio nelle campagne di Arzana, piccolo comune di 2.500 abitanti in provincia di Nuoro, dove intorto alle 14 di oggi è stato rinvenuto il corpo senza vita di Pietro Piras, agricoltore di 67 anni, ex ragioniere del Comune, da tempo in pensione.

L’uomo, secondo quanto ricostruito dai militari giunti sul posto per i rilievi del caso, sarebbe stato ucciso mentre si trovava a bordo del suo furgoncino, un Fiat Strada: ucciso a fucilate, questo dicono i primi esami del medico legale, nelle prime ore di oggi, mentre stava rientrando a casa dalla campagna in località Ilixi de Suerjiu.

I colpi hanno raggiunto Piras alla testa e al torace, uccidendolo in pochi istanti. Dell’assassino ancora nessuna traccia, ma gli agenti della compagnia di Lanusei, coordinati dal capitano Danilo Cimicata, stanno interrogando i familiari e gli amici della vittima per capire se nell’ultimo periodo Piras avesse ricevuto minacce.

Non si esclude, al momento, che il delitto possa essere collegato al mondo agropastorale - non sarebbe di certo la prima volta - ma ogni pista viene ritenuta valida.

Italian scientific police  collect evide

(nel video le indagini del duplice omicidio avvenuto poche settimane fa a Noragugume, in provincia di Nuoro)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail