Agguato a Napoli, ucciso il 31enne Andrea Castello: arrestato Giordano Rubino

Castello, secondo i primi rilievi, sarebbe stato ucciso nello stesso luogo in cui è stato rinvenuto il suo cadavere, raggiunto da almeno tre colpi che non gli hanno lasciato scampo.

11.10: Giordano Rubino, pregiudicato di 41 anni, è stato arrestato questa mattina in relazione all’omicidio di Andrea Castello. L’uomo, oggetto di un controllo in quanto pregiudicato, è stato sorpreso in casa in possesso di due pistole semiautomatiche, una calibro 7,65 e una 9 parabellum con matricola abrasa, è sospettato di essere uno dei responsabili del delitto.

Le indagini proseguono senza sosta e il coinvolgimento di altre persone sembra certo. Castello è stata ucciso con tre diverse pistole, tre semiautomatiche di diverso calibro. Non si esclude, quindi, che i killer potessero essere in tre.

In casa del pregiudicato sono state rinvenute anche 200 cartucce e 30 caricatori per armi di vario calibro, oltre a 40 grammi di cocaina e 3 di marijuana.
-

Ancora un omicidio nel Napoletano, una vera e propria esecuzione avvenuta nella stessa strada di Casandrino in cui, il 3 marzo scorso, fu rinvenuto il quinto cadavere carbonizzato nel giro di un mese.

Stavolta a morire sotto una pioggia di proiettili è stato il pregiudicato di 31 anni Andrea Castello, originario di Marano. L’omicidio è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri ed è stato scoperto quando un passante ha rinvenuto il corpo senza vita del giovane.

Castello, secondo i primi rilievi, sarebbe stato ucciso nello stesso luogo in cui è stato rinvenuto il suo cadavere, raggiunto da almeno tre colpi che non gli hanno lasciato scampo.

Non si esclude che il giovane sia stato portato lì in auto e giustiziato. Da chiarire, ancora, se Castello fosse affiliato a qualche clan, ma i dubbi che si sia trattato di un delitto di camorra sono pochi.

Del caso si stanno occupando i carabinieri della compagnia di Casoria e del nucleo investigativo del gruppo di Castello di Cisterna.

Italian scientific police  collect evide

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail