Hacker derubano l’Opera salesiana: ammanco di 63mila euro

Accortisi dell’ammanco i salesiani hanno denunciato il furto alla polizia postale che è riuscita a recuperare buona parte del maltolto

L’Opera Salesiana del Sacro Cuore è incappata nella più classica trappola tesa dagli hacker agli ignari correntisti e dal suo conto corrente sono partiti due bonifici per un totale di 63 mila euro: uno da 60mila euro, l’altro da 3mila.

I due bonifici sono stati girati su diversi conti correnti e carte prepagate, l’Opera Salesiana, appena accortasi dell’ammanco, si è rivolta alla Polizia postale che ha recuperato quasi tutta la somma, scoprendo i responsabili della frode informatica.

La trappola è stata quella del phishing: gli hacker hanno richiesto via mail i codici bancari per gestire i conti correnti e con questi hanno indirizzato i 60mila euro su di un conto romano. Prima che la Polizia postale potesse ricostruire l’iter della frode, i ladri telematici avevano già prelevato 10mila euro in contanti, tutto il resto è stato regolarmente restituito.

Si trattava in gran parte di offerte dei fedeli. Tre dei quattro membri (tre ucraini e un italiano) della banda avevano tentato di prelevare i restanti 50mila euro presentando una falsa fattura a uno sportello romano, ma non sono riuscito nel loro intento.

Florida Attorney General Opens New CyberCrime Unit Office

Via | Ansa

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail