Roma: immobiliarista evade 65 milioni di euro

Sequestrati beni per 9 milioni da parte della Gdf.

La guardia di finanza del comando provinciale di Roma ha sequestrato questa mattina all'amministratore di una società di costruzioni di Ostia beni per circa 9 milioni di euro: due appartamenti, due terreni, sette società, 34 conti correnti e due auto.

Il provvedimento di sequestro preventivo emesso dal tribunale capitolino è stato eseguito dai militari del II gruppo Roma.

L'amministratore delle società, impegnata anche nella vendita di appartamenti, era stato denunciato all'autorità giudiziaria per aver omesso di presentare la dichiarazione annuale dei redditi e per presentazione di dichiarazione infedele.

Dopo le verifiche fiscali era infatti venuto fuori che l'uomo aveva "dimenticato" di presentare le dichiarazioni Iva, delle imposte sui redditi e dell'Irap, non versando perciò le imposte e occultando al contempo all'erario 65,5 milioni di euro di imponibile.

L'evasione dell'Iva è invece stata calcolata in 4 milioni di euro. Il raggiro è stato scoperto solo dopo l'attenta analisi degli atti di compravendita di 365 abitazioni, spulciando nella banca dati dell'Anagrafe tributaria.

La procura di Roma ha così chiesto al gip il sequestro finalizzato alla successiva confisca "per equivalente" per imposte, pene pecuniarie e interessi intanto maturati.

Gdf Clean City

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail