Droga: 16 arresti tra Catania e la Locride

Arresti nel catanese e nel reggino: 9 in carcere e 7 ai domiciliari, a capo del gruppo tre fratelli.

Sono in tutto 16 le persone arrestate dai carabinieri di Catania in un blitz antidroga scattato alle prime luci del giorno di oggi.

Gli arresti sono stati eseguiti sia nella provincia etnea che fuori regione, in Calabria. Gli indagati dovranno ora difendersi dall'accusa di aver fatto parte di un'associazione che gestiva un importante traffico di cocaina e marijuana.

Secondo gli investigatori il gruppo si riforniva di stupefacenti nella Locride per poi spacciare la droga nel catanese, a Randazzo e nei centri vicini.

A guidare l'organizzazione sarebbero stati secondo la procura tre fratelli e le mogli di due di loro. Si tratta di Marco, Martino e Giuseppe Scrivano di Randazzo, e delle consorti dei primi due, Veronica Trovato e Tiziana Tabuso. Una sorta di gestione familiare del traffico e dello smercio di droga.

L'inchiesta si è concentrata nel periodo compreso tra luglio e dicembre del 2012 ed è stata coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Catania. Le ordinanze di custodia cautelare, nove in carcere e sette ai domiciliari, sono state firmate dal gip del tribunale etneo.

Gli arresti sono stati eseguiti da una settantina di militari dell'Arma oltre che a Randazzo, a Maniace, Aci Catena e Castiglione di Sicilia, e, in Calabria, a Bianco, nel reggino.

Nel 2012 nell'ambito delle indagini, i carabinieri avevano già arrestato 9 persone sequestrando più di un chilo di marijuana, 300 grammi di cocaina e 200 di sostanza per il taglio.

Spaccio droga Randazzo

Video via | Blog Sicilia

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail