Stelle Nere quinta puntata dell'8 marzo 2014: Doretta Graneris

Stelle Nere ha raccontato la storia di Doretta Graneris che, insieme al fidanzato Guido Badini, ha sterminato tutta la sua famiglia.

La puntata di Stelle Nere andata in onda sabato sera 8 marzo ci ha raccontato la storia di Doretta Graneris che, insieme al fidanzato Guido Badini, nel 1975 ha sterminato tutta la sua famiglia: i genitori, il fratellino di 13 anni e i nonni materni a colpi di pistola.

Il fatto è accaduto a Vercelli la notte tra il 13 e il 14 novembre e ha sconvolto l'opinione pubblica italiana. All'epoca degli omicidi, la Graneris aveva 18 anni e Badini 21. I due risiedevano a Novara, dove lei ed il ragazzo convivevano nell'appartamento di lui.

Ma cosa ha portato a una simile atroce violenza? Il movente non è mai stato chiaramente definito, anche se va ricercato nei difficili rapporti della ragazza con la sua famiglia. Doretta Graneris conosce Guido Badini alla festa per il capodanno 1973 organizzata a casa sua. Badini, rimasto orfano da poco, viene portato dallo zio - amico dei Graneris - a casa loro perché non passi le feste da solo. I due si fidanzano quasi subito e Doretta, a soli 18 anni, va a vivere con Guido, soprattutto a causa dei rapporti difficili coi genitori.
stellenere-puntata-8marzo
Il ragazzo non era ben gradito dalla famiglia di lei, soprattutto per la sua immaturità, per la poca voglia di lavorare e per le sue simpatie per l'estrema destra. Ma quando i due decidono di sposarsi (e il matrimonio è previsto per la settimana successiva al delitto), Sergio, il padre di Doretta, decide di venire incontro ai due ragazzi, arredando loro casa.

Guido era appassionato di armi da fuoco e ne custodiva numerosi esemplari in casa. Non solo mostra a Doretta la sua collezione, ma le insegna anche ad usare le pistole. La sera del 13 novembre 1975, la Graneris e il fidanzato, a sorpresa, si recano a casa dei genitori, uccidendo poco dopo tutti a colpi di pistola, ben 18. A sparare sono entrambi, con due pistole. Ad attendere i due fuori dall'abitazione una terza persona, amico della coppia.

I corpi delle vittime vengono scoperti il mattino seguente dalla madre di Sergio, la nonna materna di Doretta, preoccupata per il fatto che il figlio non avesse aperto l'officina di famiglia. I carabinieri rintracciano poco dopo Doretta e Guido al mercatino rionale a fare spese, e a insospettire i militari dell'Arma è la reazione composta della ragazza alla notizia della strage.

stelle-nere-8marzo
Alcune testimonianza di persone vicine alla famiglia uccisa e il rinvenimento di un bossolo nell'auto di Badini portano i carabinieri a indagare sulla coppia. Convocati in caserma, i due giovani vengono interrogati per oltre otto ore e finiscono non solo per confessare, ma anche per accusarsi a vicenda con il passare del tempo.

La coppia viene condannata all'ergastolo, il complice a 22 anni di reclusione e altri due amici, condannati per complicità, hanno scontato le loro pene e sono uscite di galera negli anni '80. Nel 2000 la Graneris, che in carcere ha conseguito la laurea in architettura, ha ottennuto la libertà condizionata e ora collabora con una comunità di Torino che si occupa di detenuti e tossicodipendenti. Badini è in semilibertà, ha lasciato Novara e ora vive nel bresciano.

  • shares
  • Mail